“settimane calde” per la mosca olearia


puntura di mosca olearia

puntura di mosca olearia

Continuiamo a ritmo serrato con i monitoraggi: fino a lunedi scorso le catture di mosca olearia si sono mantenute sempre basse, così come gli attacchi nei confronti delle drupe. Con alcune importanti specifiche da fare: mentre per quanto riguarda la varietà caninese, l’attacco si mantiene ancora pari allo 0% (ci sono pochissime punture e tutte sterili), diverso è il discorso per le varietà precoci (frantoio, leccino, moraiolo, maurino, pendolino….), che ad ora si dimostrano più allettanti, per grado di maturazione, grandezza delle olive e così via.

larva di mosca olearia

larva di mosca olearia

In vari campioni analizzati nel territorio di Farnese e dintorni, l’attacco nei confronti delle varietà precoci oscilla dall’1 al 9%, e le drupe ospitano in varia misura uova, larve piccole o grandi. QUESTO è IL MOMENTO CHIAVE PER INTERVENIRE CON I PRIMI TRATTAMENTI, limitati solo a queste varietà precoci. Che siate in convenzionale o in biologico quello che è successo dal monitoraggio di lunedi scorso a quello di dopodomani, lunedi 7 settembre, è cruciale per capire come e se intervenire nell’oliveto.

Quindi attenzione, monitoraggio e avanti così!

 

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *