Bollettino fitopatologico dal 23 al 29 luglio: mosca olearia, tignola e occhio di pavone


Da qui in poi inizia il periodo di massima attenzione verso i nostri oliveti!

Noi procediamo per ora in varie direzioni:

  • osservazioni in campo;
  • attenti monitoraggi della presenza dei vari fitofagi, su tutti la mosca olearia, attraverso diversi sistemi di cattura.

Per ora nessun trattamento! In questo particolare momento, come già un po’ spiegato nel post precedente, le condizioni meteo sono sfavorevoli ai fitofagi e rendono inutile, se non dannoso (!) qualunque trattamento.

La maggior parte del lavoro consiste quindi nell’osservazione puntuale di quello che accade in campo, argomento sul quale stiamo insistendo tanto ultimamente (per esempio qui e qui).

Facciamo parte della rete di monitoraggio dei parassiti dell’olivo di OP Latium, della quale condivideremo i bollettini di avviso fitopatologico, al fine di fornire il maggior numero di informazioni possibili agli addetti ai lavori, ma anche ai curiosi, a chi sceglie il nostro olio, per farvi seguire passo passo le nostre prassi operative.

Schermata 2015-07-27 alle 17.55.57

il nostro oliveto con i punti di campionamento

Momentaneamente le piante si trovano nella fase di accrescimento frutti pre indurimento del nocciolo. Questa fase, di indurimento nocciolo è in arrivo, tra la fine del mese di luglio e l’inizio di agosto, a seconda di cultivar e zone. Da questo momento in poi c’è da fare molta attenzione alla mosca olearia, per la quale le olive diventano finalmente appetibili.

Seguite i bollettini di avvertimento fitopatologico che condivideremo tutte le settimane, possono essere un valido aiuto nella programmazione delle attività da svolgere negli oliveti!

Ossservate quello che accade alle vostre piante: monitorate i voli degli adulti nel caso di mosca olearia, sorvegliate la presenza di occhio di pavone e di cercospora che ingialliscono le foglie degli alberi, se possibile monitorate anche la presenza di tignola, sempre attraverso trappole adesive/attrattive come nel caso della mosca olearia.

Le condizioni meteo dei prossimi giorni, temperature in lieve calo, lieve aumento delle precipitazioni, anche se episodiche, aumento dell’umidità dell’aria, potrebbero favorire alcuni dei nostri fitofagi…

consulta il bollettino dal 23 al 29 luglio 2015

 

 

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *